5 cose che puoi imparare da un lettore di Tarocchi

Da lettore di Tarocchi, i più grandi insegnamenti di vita che ho ricevuto non arrivano dai libri, dai simboli, dall’esoterismo né tantomeno dai Tarocchi stessi. Quando leggi i Tarocchi a tante persone, quello che impari lo impari proprio dalle persone. E sono piccole lezioni che ti cambiano la vita.

1) Ascoltare

Siccome si dice leggere i Tarocchi e tu sei il lettore, potresti pensare che debba essere tu quello che parla. Nulla di più sbagliato. Ho letto i Tarocchi a centinaia di persone e il termine leggere” è forse la parola meno indicata.

Non devi cercare di leggere i Tarocchi ma di scrivere nei cuori. Per farlo devi prima sapere cosa scrivere e c’è solo una persona che sa la questione: quella che hai seduta davanti. Questo vale in ogni dialogo.

Ho visto molti lettori di Tarocchi cercare semplicemente di fare colpo, di impressionare, di coltivare il loro ego. Non sarebbe molto più bello cercare di aiutare?

Le carte creano delle connessioni, delle strutture, degli spunti intuitivi, ma davanti hai una vita di cui non sai nulla. Se fermi la bocca e l’ego e ascolti, puoi vivere mille vite, ascoltare mille storie, imparare mille errori e mille successi. E soprattutto, puoi comprendere.

Si chiama lettura dei Tarocchi, non monologo sui Tarocchi.

Impara ad ascoltare.

Vuoi essere di aiuto o vuoi solo avere ragione?

2) La tua fantasia è molto limitata

Per quanto il delirio di onnipotenza possa essere più o meno sviluppato in te, ti svelo un segreto: la tua fantasia è veramente limitata. Essere supponenti verso i problemi altrui pensando di sapere tutto sulla vita è la dimostrazione che forse si è quelli che avrebbero più bisogno di una buona lettura dei Tarocchi. Perché della vita, delle circostanze, dei problemi e dei sacrifici degli altri, per quanto ce li possiamo immaginare, non sappiamo quasi nulla. Non giudicare mai.

Io ho poco più di trent’anni. Non ho figli. Cosa potrei mai sapere del dolore che si prova da cinquantenni nel perdere un figlio? Con che presunzione posso io consigliare o peggio ancora elargire sentenze sul comportamento e le scelte di vita di qualcuno?

Avere in mano dei Tarocchi non significa possedere La Legge, La Verità o L’Illuminazione.

Sei solo una piccola vita che cerca di essere di aiuto ad altre vite.

La persona che hai davanti molto probabilmente può raccontarti della vita molto più di quanto tu proverai sulla tua pelle.

Quando parli a qualcuno, ricordati sempre di rispettare tutto ciò che non sai.

La tua fantasia non è affatto onnisciente.

Sai immaginare tutte le vite che non hai vissuto?

3) La paura è la radice di tutto

Ci sono due sole cose nella vita: le azioni e le scuse per non farle.

La felicità ci giunge quando otteniamo ciò che desideriamo ma per ottenerlo spesso dobbiamo agire. La natura della maggior parte dei malesseri avviene quando per paura non agiamo, inventando mille scuse. Personalmente penso che anche la pigrizia sia una forma di paura.

Sii umano, sempre, perché quando incontri qualcuno, molto probabilmente sei davanti a una persona spaventata. E a volte non conosce nemmeno la propria paura.

Prima di spingere qualcuno oltre il burrone impara a capire come mai ha paura dell’altezza e rispetta la sua paura, i suoi tempi, le sue ragioni.

E ora che stai leggendo, di sicuro anche tu hai delle azioni che dovresti fare nella tua vita, ma che non fai perché hai paura.

Come ti sentiresti se io ti spingessi?

4) Non predicare bene e razzolare male

Guardati allo specchio. Se dai un consiglio, tu lo hai seguito per te stesso?

Tu sei felice?

Tu le tue paure le affronti?

Tu sei nel qui e ora e hai lottato per i tuoi successi?

O cerchi di risolvere i problemi altrui per sentirti meno vuoto?

A volte mi capita, leggendo i Tarocchi, di vedere davanti a me degli occhi lucidi, colmi di felicità per aver visto la speranza, la forza, la convinzione che le loro paure possono essere sconfitte.

Tutte le volte che è successo stavo parlando di come io mi sia trovato in una situazione simile e l’abbia risolta.

Non mi piace dire “molla tutto! gira il mondo se vuoi farlo! rischia per quella persona che vuoi!” ecc ecc.. solo per far sentire bene qualcuno.

Io ho mollato tutto, ho sfidato tutti, ho lottato per i miei sogni. Sono caduto, mi sono rialzato. Non sono né un eroe né ho la verità.

Sono una persona normalissima, con una vita, dei sogni, dei desideri, degli errori, delle sofferenze e se c’è una cosa che ho il dovere di fare e di non dare consigli facili.

Sii sempre d’esempio.

Se tu stesso non hai avuto coraggio come puoi dire ad un altro di essere coraggioso?

5) Conta solo il prossimo piccolo passo

Ora che hai imparato ad ascoltare le persone, ad allargare le tue prospettive, a comprendere quali sono le loro paure (e le tue) e hai iniziato a dare prima di tutto a te stesso dei buoni consigli e hai iniziato a seguirli dando il buon esempio, come puoi far capire a qualcuno cosa poter fare?

La paura a volte è vedere l’ostacolo enorme. Ma un detto dice che gli uomini non inciampano sulle montagne ma sui sassi.

Ognuno dentro ha un enorme motore di cambiamento, non devi spingerlo, devi soltanto accenderlo.

Un viaggio di mille miglia comincia da un passo, sei nel qui ed ora e solo quel passo è davvero importante.

Non esistono problemi impossibili, solo problemi complessi.

Scomponili, rendili tante piccoli semplici questioni da risolvere.

Leggendo i Tarocchi ho colto che le paure si dissolvono quando tu non chiedi a qualcuno di vincere la paura e di scalare la montagna, ma quando chiedi solo di fare un piccolo passo verso il prossimo sassolino.

Se tu avessi pensato a quanto fosse impossibile imparare a correre, probabilmente a quest’ora staresti ancora gattonando.

Ora, guarda la tua montagna personale.

Quale piccolo passo farai oggi?

Dulcis in fundo

Sorridi. Sempre. Accendi un sorriso.
Cambia il mondo un’anima alla volta.

Se questo articolo ti è servito o ti ha emozionato, condividilo su facebook.
Un piccolo gesto può aiutare centinaia di altre persone.
Grazie di Cuore.

Leggi anche: i Tarocchi sono solo pezzi di carta colorati?

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: