Com’è fatto un mazzo di Tarocchi

Un mazzo di Tarocchi è composto, salvo rare eccezioni, da settantotto arcani, detti anche lame:

  • 22 arcani maggiori
  • 56 arcani minori

Gli arcani minori sono suddivisi in 4 semi:

  • denari o pentacoli (elemento Terra)
  • coppe (elemento Acqua)
  • spade (elemento Aria)
  • bastoni (elemento Fuoco)
edf
La struttura del mazzo di Tarocchi

Ogni seme degli arcani minori ha 14 carte:

  • 10 carte numeriche: dall’asso al dieci
  • 4 figure di corte: paggio, cavaliere, regina, re

I 22 arcani maggiori sono numerati dallo  (zero o senza numero, Il Matto)  al XXI (ventuno, Il Mondo).

Quando si estraggono e dispongono le carte per svolgere una lettura, questa disposizione si chiama stesa o tiraggio. Ci sono molte stese differenti, in base allo scopo della lettura.

Chi riceve una lettura dei Tarocchi viene detto consultante, chi la esegue viene comunemente definito cartomante, tarologo, lettore.

I due mazzi di Tarocchi più noti sono:

  • Tarocchi Marsigliesi – 1660 circa, Francia, nati a scopo apparentemente ludico
  • Tarocchi Rider Waite – 1910, Inghilterra, nati a scopo esoterico

Questi due mazzi differiscono per:

  • arcani maggiori: La Giustizia in posizione VIII e La Forza in posizione XI per i Tarocchi di Marsiglia, viceversa per i Rider Waite.
  • arcani minori: solo semi e numeri nei Tarocchi di Marsiglia mentre nei Rider Waite oltre ai semi e ai numeri gli arcani presentano anche delle raffigurazioni.

Da questi due mazzi partono quasi tutte le varianti attualmente in commercio che portano con loro queste differenze di fondo. Guardando in un mazzo la posizione della Forza o della Giustizia, o gli arcani minori, potrai capire da quale delle due correnti di pensiero deriva.

In Italia, a Torino, c’è una delle prime due aziende produttrici di Tarocchi al mondo: Lo Scarabeo.

Con quale mazzo conviene iniziare?

Esistono in commercio centinaia di mazzi di Tarocchi diversi. Puoi dedurne che orientarsi nella scelta di un mazzo di Tarocchi è complicato. Non potrai semplicemente pensare “vado in un negozio e compro un mazzo di Tarocchi” credendo che il mazzo di Tarocchi sia una entità ben definita.

Quindi, da dove cominciare?

Scoprilo nell’articolo: Come primo mazzo di Tarocchi cosa mi consigli?

Se questo articolo ti è servito o ti ha emozionato, condividilo su facebook.
Un piccolo gesto può aiutare centinaia di altre persone.
Grazie di Cuore.

 

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: