La tela di fondo

Terra della montagna, solido Pentacolo, mi accoglie protettiva nel morbido verde cullare.
Sono, senza pretendere, rispettoso materno grembo.

Fuoco tra le pietre, Bastone vigoroso, divora e trasforma, senza sosta né pace.
Desidero, senza incatenare, vorace calore fulmineo.

Acqua del lago, Coppa quieta d’eterno movimento, sussurra, raccoglie e diluisce.
Sento, senza codificare, statico fluire incantato.

Aria delle nubi, Spada tagliente, veloce e impalpabile attraversa le ore del tramonto.
Penso, senza abitare, infinito racchiuso nel granello.

Nessuna pagina, nessuna dottrina.

Puro ascolto.
La tela di fondo.

 

Se questo articolo ti è servito o ti ha emozionato, condividilo su facebook.
Un piccolo gesto può aiutare centinaia di altre persone.
Grazie di Cuore.

Leggi anche: Arcani Minori, cosa possono insegnarti

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: