L’Appeso, il traditore e la virtù della Prudenza

Nei nostri amati Tarocchi paiono comparire le quattro Virtù Cardinali, ovvero Fortitudo, Temperantia, Iustitia, Prudentia.

Se le prime trè virtù sono facilmente associabili alle arcani maggiori Forza, Temperanza e Giustizia, dove si trova la Prudenza?

Ma prima di tutto, cosa si intende per prudenza?

“Nella teologia cattolica, una delle quattro virtù cardinali, la virtù capace di dirigere l’intelletto nelle singole attività in modo da discernere ciò che è giusto e che conduce al fine ultimo dell’uomo”

Treccani

Quindi la Prudenza non è solo l’andare cauti e il non correre rischi, ma evoca il dono della Sapienza, il vedere le cose alla luce del divino, la capacità di discernere tra il bene e il male, tra il vero e il falso.

Considerata da San Tommaso la virtù più necessaria per la vita, la Prudenza è l’agire scegliendo la retta via, non seguendo passioni e istinti.

E cosa c’entra l’Arcano XII, L’Appeso?

Il Traditore

Fin dal più antico tarocco Visconti-Sforza, nella carta L’Appeso o L’Impiccato viene rappresentato come un uomo a testa in giù, appeso per una sola gamba a una traversa di legno.

L’iconografia di questo simpaticissimo trattamento la identifica come la punizione per il peccato di tradimento.

Questa raffigurazione, pur con qualche variazione, è rimasta costante durante l’evoluzione del Tarocco, tanto che la posizione dell’appeso nei Visconti-Sforza e nel Tarocco di Marsiglia è pressoché identica.

E così scopriamo che l’appeso è un traditore, me cosa avrebbe a che fare questo con la virtù cardinale della Prudenza?

In quanto la Prudenza è il seguire ciò che è giusto, il bene, non gli istinti più bassi e egoistici di cui il tradimento è frutto.

Il tradimento è compiuto da chi mette se stesso e le proprie passioni davanti alla corretta via.

Ed ecco che forse ci appare più chiaro il senso di questa carta, che ci parla di di Virtù e di Tradimento, di Sapienza e di Prudenza.

Quasi a volerci mettere in guardia, mantenendoci attenti al percorso e chiedendoci di distinguere con cautela tra il bene e il male, tra il vero e il falso.

 

Se questo articolo ti è servito o ti ha emozionato, condividilo su facebook.
Un piccolo gesto può aiutare centinaia di altre persone.
Grazie di Cuore.

Leggi anche: il misterioso caso dei Tarocchi di François Chosson

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: