Il Simbolismo dei Tarocchi con Andrea Vitali

Il weekend del 9 e 10 Marzo sono stato a Milano per partecipare al seminario di Simbolismo dei Tarocchi e Divinazione di Andrea Vitali e vorrei condiverti questa profonda esperienza.

Prima di tutto, chi è Andrea Vitali?

In qualità di presidente dell’associazione “Le Tarot” ha curato i progetti storico-scientifici delle più importanti mostre realizzate sull’universo simbolico dei tarocchi. Riconosciuto dalla comunità scientifica internazionale fra le massime autorità per quanto attiene l’iconografia dei tarocchi storici, ha scritto diversi saggi iconologici tradotti in diverse lingue, ritenuti fondamentali per la loro comprensione simbolico-allegorica.

Wikipedia

Una persona che sul tema dei Tarocchi sa il fatto suo, ecco.

Il motivo che mi ha spinto a partecipare a questo stage è stata la grande curiosità verso il simbolismo storico e l’iconografia del Tarocco.

Dopo essere approdato, in modo alquanto sincronico, al volume “I Tarocchi: Storia, iconografia, esoterismo” di Gerard Van Rijnberk (esperienza che racconto nell’articolo “I Labirinti del Caso”) e successivamente a “Il Mondo e l’Angelo”di Michael Dummett, volevo toccare con mano un approccio di lettura dei Tarocchi basato su un profondo studio storico ed iconografico.

Cosa mi aspettavo?

Devo ammettere che partivo un po’ scettico. Mi aspettavo, in quanto al cospetto di un grande storico, molte nozioni e anche una certa dose di pesantezza. Già mi figuravo chi dal piedistallo del suo sapere avrebbe elargito date e fatti in modo prolisso.

Mi sbagliavo alla grande.

È stato uno dei seminari più divertenti, arricchenti e coinvolgenti a cui abbia mai partecipato.

Sono passato dallo stupore, al sentir mancare la terra sotto i piedi dalle rivelazioni totalmente nuove su alcuni fatti storici, dal sentirmi come un bambino per aver scoperto un mondo nuovo fino alle lacrime dalle risate per la fantastica e carismatica energia di un uomo che, oltre a possedere un sapere sconfinato, è colmo di una sensibilità e umanità fuori dal comune.

Cosa ho imparato?

La cosa più importante è stata il trovare “casa”.
Cosa voglio dire?

Hai presente la sensazione di quando senti da tempo che alcune cose ti stridono nonostante tutti dicano il contrario, quando senti che per intuito arrivi a determinate conclusioni, assolutamente controtendenza, ma non riesci a capire come mai?

Ecco, con entrema semplicità Andrea Vitali mi ha rivelato in modo semplice e chiaro il come mai del mio sentire, ed è stato come un tornare a casa, come capire che alcune mie intuizioni erano assolutamente supportate da una base solida e in realtà molto ovvia dopo che la si conosce.

L’altro lato della medaglia è stato il perdere molti punti saldi da cui ero partito, ed è stato come se avessero abbattuto i muri portanti del mio percorso.

Il dover rimettere tutto in discussione.
Ed esiste sfida più bella?

La seconda cosa meravigliosa è stata il trovare un metodo, chiaro, semplice (ma assolutamente complesso) per svolgere le letture.
Lo slegarsi dal mazzo per arrivare al simbolo e agli archetipi, l’imparare una vera propria grammatica.

Sì, una grammatica che ti insegna a leggere ciò che i simboli segretamente ti stanno sussurrando.

Ed è sbalorditivo assistere a quale precisione di dettaglio possano arrivare.

Erano davvero anni che un seminario non mi dava tanto in termini di nozioni, prospettiva ed euforia.

In conclusione

Sono tornato a casa con una gioia, una voglia di sperimentare quanto appreso e una conoscenza impagabili.

In più ho conosciuto un uomo simpaticissimo, umile e davvero disponibile.

Vale assolutamente la pena incontrarlo e vivere uno dei suoi seminari e non vedo l’ora di fare il secondo stage di approfondimento con lui.

Se vuoi scoprire maggiori informazioni in merito, puoi seguire la pagina facebook  dell’Associazione Le Tarot e il sito associativo www.letarot.it.

selfp
Madame Cecile, Andrea Vitali e io, 10/03/2019

Se questo articolo ti è servito o ti ha emozionato, condividilo su facebook.
Un piccolo gesto può aiutare centinaia di altre persone.
Grazie di Cuore.

Leggi anche: I Labirinti del Caso

 

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: