Il Giudizio, ambasciator non porta pena

Ciao mio folle vagabondo, oggi vorrei parlarti di una carta che spesso viene considerata ambigua o difficile da interpretare. Sto parlando dell’arcano XX, Il Giudizio.

Vediamone alcuni tratti iconologici. Inizio con il precisarti che nei testi cinquecenteschi, come ad esempio il Sermones de Ludo, questo trionfo è spesso nominato Angelo, non Giudizio. In alcuni Tarocchi compare un solo angelo, in altri due angeli.  Sia in un caso che nell’altro è presente il simbolo della tromba (o delle trombe) che squilla.

La parte inferiore della carta rappresenta i morti che risuscitano accanto ai vivi per conoscere il proprio giudizio davanti a Dio. Si tratta di un chiaro riferimento biblico al Giudizio Universale, ovviamente.

In altri mazzi la persona nell’atto di resuscitare dalla tomba è Gesù, possibile riferimento alla sua discesa al Limbo.

Lo so, lo so, questa carta trasuda religiosità cristiana, ad alcuni può stare un po’ sulle scatole, ma fatto sta che è questo che la carta rappresenta.

Vediamo come mai nel titolo dell’articolo ho detto che l’ambasciator non porta pena.

Questa carta rappresenta il momento in cui ognuno di noi verrà messo davanti alla proria coscienza. Lo squillo della tromba che ci avvisa che il momento è giunto.

Sebbene la carta venga oggi chiamata Giudizio essa ha poco a che fare con il giudicare o l’essere giudicati. So che quando la devi interpretare in una lettura è facile pensare al concetto di sentirsi giudicati, ma non è questo che la carta sembra dirci.

Era compito della Giustizia soppesare e valutare, l’angelo soltanto funge da messaggero. La stessa parola angelo deriva da messaggero, servitore, inviato.

Questa carta ci parla quindi di notizie che giungono, di fare conoscenza di qualcosa che ci riguarda, una incontro finale. È l’attimo in cui comprendiamo che un dato momento è arrivato e, proprio come per il Giudizio Finale, non possiamo sottrarci in alcun modo.

Non è una carta negativa, anche se pare sembrarlo. Dipende dalla domanda posta. Dipende da dove esce nel nostro Gioco.

Dipende dalla nostra coscienza.

 

Se questo articolo ti è servito o ti ha emozionato, condividilo su facebook.
Un piccolo gesto può aiutare centinaia di altre persone.
Grazie di Cuore.

Leggi anche: dal Papa al Bagatto, dai il buon esempio!

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: