La bilancia dell’orbo

Mio caro folle vagabondo, oggi vorrei raccontarti una storia, una storia ermersa dalle carte, una storia emersa da dentro. Ho estratto cinque trionfi, Torre, Giudizio, Eremita, Giustizia, Imperatore. Ciò che leggerai è ciò che ne è riaffiorato. Di getto, d’istinto, d’incanto. Spero che possa risuonarti dentro.

«La sottile differenza tra essere e credere, in cui crederti non ha bisogno di cercarti.
Nel pozzo del profondo, così profondamente immerso da far del tuo credere sia l’interno che la superficie delle cose, cannocchiale sporco dal quale osservi il mondo, lungo e solido è il tuo cammino che gioca a sovrapporre verità e fede.
Solo una cosa non puoi fare dopo il fragore del tuono, fingere di non esserti riconosciuto in quel brillare fulmineo senza stelle, il cannochiale che si rovescia per scrutar dentro te stesso.
Sei, dentro, sei fuori, sei tu, sei l’altro, mentre ogni credenza di pietra esplode tuffando gli artifici dentro al pozzo. Sotto, buio, sopra, faro.
E nel buio desolato di un nulla, l’incontro ti richiama. La fine temuta, l’inizio iniziato.
Così come la lava crea la pietra, ogni maceria è gradino di una scala. Il tempo gioca a dadi con la sorte nel suo Memento Vivere. Solamente nel silenzio trovi il verbo di te stesso, dove il tuo equilibrio è incastonato al centro.
Soppesa, vecchio giovane! Una pietra di maceria pesa più o meno di un grammo di te?
La tua risposta, affilata, valuta e divide.
Che il cammino di Diogene ha una sola direzione, che in un mondo di ciechi l’Orbo è il Re.»

Un abbraccio caldo e pieno,
Andrea

P.S.
Grazie a Stefano Cavanna, L’incantastorie, per avermi sussurrato di Tarocchi in tempi non sospetti e per avermi fatto innamorare delle storie. Come abbini tu storie e Tarocchi non ce ne sono al mondo. Ti voglio bene, amico mio.
Grazie a Sara Sparacio, per avermi dato la spinta sublime che ha generato questa storia, tu sai.

 

Se questo articolo ti è servito o ti ha emozionato, condividilo su facebook.
Un piccolo gesto può aiutare centinaia di altre persone.
Grazie di Cuore.

Leggi anche: il cartomante e il brindisi, Memento Mori

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: